Vai al contenuto

Semi di chia ricette scopri come mangiare i semi della salute

Semi di chia come mangiarli  la valida alternativa per i vegani e i celiaci. Un alimento nutriente, che se assunto regolarmente comporta una serie di benefici per la nostra salute intestinale per il nostro organismo.

Semi-di-chia-come-mangiarli

Semi di chia ricette

Rispondiamo subito ad una domanda importante: come usare i semi di chia? Si tratta un alimento molto versatile, in virtù del fatto che ha un sapore piuttosto neutro. Per questo motivo, può essere abbinato a molteplici altri ingredienti e creare delle ricette sfiziose per tutti i gusti.

I semini hanno un colore che va dal marrone scuro al bianco. Mangiati a crudo sono più duri, ma se immersi in acqua o in altre sostanze liquide diventano più morbidi, perché assorbono molta acqua. La soluzione che si crea è gelatinosa, ecco perché viene utilizzata in alternativa alle uova o ai gelificanti di origine animale o sintetici.

Tutte queste caratteristiche li rendono un ingrediente ideale non soltanto per la cucina vegana, ma anche per i celiaci. Sì, perché i semi possono essere frullati per ottenere una bellissima farina di semi di chia.

Come usare i semi di chia crudi

semi-di-kya-e-yogurt-a-colazione

In genere, questi semini vanno mangiati crudi. Ciò perché tutte l proprietà benefiche di cui abbiamo già discusso vengono ridotte se li cuociamo. I vantaggi che possiamo avere mangiandoli a crudo sono a carico dell’intero organismo. Infatti, assorbono gli zuccheri, riducono i livelli di glicemia nel sangue, ma soprattutto regolano il funzionamento dell’intestino. Perciò, possono essere un valido alleato per chi soffre di stitichezza.

Tuttavia, occorre fare una precisazione. Non bisogna eccedere nelle quantità! È importante, infatti, razionarne l’uso con massimo due cucchiai di semi di chia crudi. Le controindicazioni interessano il colon e l’intestino retto.

Conseguenza? Un effetto lassativo assai spiacevole. Altra controindicazione riguarda i soggetti con patologie ai reni, che potrebbero non riuscire a espellere le scorie.

Semi di chia a colazione

semi di chia a colazione sono l’ideale per chi affronta giornate faticose e anche per chi soffre molto il caldo e perde tante energie.

Infatti, possono essere mangiati sia con alimenti secchi sia con quelli umidi. Inoltre, puoi mescolarli a frullati, creare dei pudding da preparare in giorno prima e lasciarli in frigorifero. Oppure puoi realizzare barrette energetiche aggiungendo i semi di chia ai cereali.

Se, invece, sei amante delle marmellate e delle confetture puoi aggiungere la chia alla frutta cotta. I semi non vanno cotti, vanno solo mescolati alla purea. A seconda di quanto vuoi renderla gelatinosa ne aggiungerai maggiori o inferiori quantità.

Semi di chia nel latte

Per quanto riguarda gli ingredienti umidi abbinati ai semi di chia crudi abbiamo già anticipato che questi formano un gel. Ecco perché se li aggiungi al latte caldo realizzerai un budino gustosissimo o della creama soffice. Se il latte è freddo, invece, la chia lo renderà più denso.

Semi di chia e yogurt

La chia è ottima per rendere lo yogurt più croccante, magari aggiungendovi anche i cereali e, ancora, la frutta tagliata a cubetti.

Naturalmente se preferisci la cucina vegana utilizzerai yogurt di soia. Mescola un cucchiaio di semi di chia a 250 g di yogurt di soia. Attendi qualche minuto e poi gusta la tua colazione o il tuo spuntino pomeridiano.

Farina di semi di chia

Un altro modo per assaporare questo alimento sono gli impasti. Infatti, è possibile sostituire la farina di grano con la farina di semi di chia. Farla è semplicissimo! Ti basta frullare i semi fino ad ottenere una farina sottile, dal colore marrone.

Questo tipo di farina può sostituire in parte o totalmente la classica farina 00. Così potrai cucinare diversi prodotti da forno, come i biscotti, le torte, i cracker, i muffin e anche il pane integrale.

Ad esempio, per realizzare il pane integrale con la farina di chia ti basta unire tre parti di farina integrale e una di farina di chia. Aggiungi sale, zucchero, lievito e amalgama il tutto con l’acqua calda. Lavora il composto finché non avrai ottenuto il classico panetto che lascerai lievitare per due ore in un luogo tiepido. Quindi, inforna a 220° per un quarto d’ora.

Semi di chia ricette salate

Un’interessante ricetta salata in cui utilizzare i semi sudamericani riguarda antipasti e altre pietanze finger food. Si tratta dei budini di chia, ovvero degli impasti gelatinosi fatti di questo ingrediente di base a cui si aggiungono purea di avocado e acciuga.

Altre ricette salate interessano le insalate, i panini e anche la pasta fredda. Se poi vuoi farla mangiare anche a chi non è proprio un amante di questi prodotti, puoi nasconderli nella lasagna oppure utilizzare la sua farina per impanare le polpettine di carne. Ovviamente, puoi sempre optare per le polpette vegane di melenzane.

Semi di chia ricette dolci

Infine, le ricette dolci. Stai già sperimentando il budino con semi di chia di cui ti abbiamo parlato sia nella versione dolce sia in quella salata?

Ebbene, ti suggeriamo anche la torta con semi di chia. Si tratta di una ricetta molto semplice, gustosa e salutare. È naturalmente vegan friendly, perché non prevede l’utilizzo di uova. Ti basterà mescolare i nostri amati semi nella farina e aggiungere le mele tagliate a cubetti. Il risultato è davvero sorprendente.